Assemblea approva aumento di capitale riservato al MEF, primo azionista con il 39% Bonomi, passaggio che dimostra valore strategico nazionale del progetto

Pubblicato il: 30/11/2016

Milano, 30 novembre 2016. L’assemblea dei soci di Arexpo ha approvato l’ingresso del Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’azionariato della Società, attraverso un aumento di capitale riservato di circa 50 milioni di euro, con una quota del 39%.

 

A seguito di questa operazione il capitale sociale di Arexpo è così’ composto: Mef 39,28%; Regione Lombardia 21,05%, Comune di Milano 21,05%, Fondazione Fiera Milano 16,80%; Città Metropolitana di Milano 1,21%; Comune di Rho 0,61%.  Per le decisioni di particolare rilevanza dovrà esserci un ‘quorum’ pari al 71% del capitale sociale.

 

Il Mef ha indicato come consiglieri di amministrazione di Arexpo Marco Simoni e Ada Lucia De Cesaris che si aggiungono a Giovanni Azzone (presidente), Giuseppe Bonomi (amministratore delegato) e Chiara Della Penna (consigliere).

 

Tutti gli azionisti hanno poi condiviso gli obiettivi della Società stabiliti nelle Linee Guida del Piano Strategico di Sviluppo e Valorizzazione di Arexpo, approvato dal Cda nel mese di settembre, che pone al centro dell’attività di Arexpo la creazione di un grande Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione nell’area che ha ospitato l’Esposizione Universale Expo Milano 2015.

 

“L’ingresso del Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’azionariato di Arexpo con una quota di maggioranza relativa -spiega l’Amministratore delegato Giuseppe Bonomi- è un passo importante nel percorso che stiamo compiendo da quando, pochi mesi fa, è iniziata la nuova ‘mission’ della Società. Viene così ribadito il valore strategico nazionale del progetto della creazione di un Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione, così come è stato definito dalle Linee Guida approvate dal Cda e presentate a tutti i soggetti del nostro territorio. Il prossimo passaggio -conclude Bonomi- sarà la pubblicazione del bando per il Masterplan e il Piano Industriale dell’ex area Expo che avverrà entro Natale”.

2020 - 2021 © Arexpo