Comune Seregno: accordo con Arexpo per riqualificazione ex clinica Santa Maria

Pubblicato il: 18/07/2022

Seregno, 18 luglio 2022.

 

Il Comune di Seregno e Arexpo hanno sottoscritto un accordo per la predisposizione del progetto di riqualificazione dell’ex clinica Santa Maria con l’obiettivo di realizzare un Polo dell’Innovazione dove ospitare il nuovo ITS, aule, laboratori, spazi per piccole e medie imprese innovative, start-up, incubatori e fab-lab. L’accordo è stato siglato dal sindaco di Seregno Alberto Rossi e dall’amministratore delegato di Arexpo Igor De Biasio.

 

Abbandonata da oltre 50 anni, la ex Clinica Santa Maria è infatti al centro di un progetto di riqualificazione che riguarda una superfice territoriale di 3.800 metri quadri e una superficie costruita di 3.825 metri quadri. Uno spazio importantissimo, che il Comune ha recentemente acquisito e che nelle prossime settimane sarà abbattuto, primo passo necessario per la riqualificazione del comparto. Una demolizione che, tuttavia, salvaguarderà il corpo della preesistente cappella, che verrà riqualificata come spazio culturale ed espositivo.

 

L’intervento sull’area della ex-clinica rappresenta la coerente declinazione degli obiettivi strategici che sono emersi durante i lavori preparatori alla redazione dell’ “Agenda Strategica Seregno 2030”, dove è stata fornita la visione prospettica di una Seregno che esprime la vocazione di essere crocevia di servizi avanzati, benessere, innovazione, cultura, welfare di comunità, sostenibilità e resilienza.

 

Lo sviluppo di un Polo dell’Innovazione è una delle piattaforme progettuali dell’Agenda, dove il Polo è visto come un centro formativo-tecnologico altamente innovativo, in cui ospitare il nuovo Its, aule, laboratori, spazi per piccole e medie imprese innovative, start-up, incubatori e laboratori di sperimentazione tecnologica condivisa (fab-lab). La piattaforma progettuale si muove nel solco delle proposte avanzate recentemente dalla Commissione Europea per saldare la ripresa post pandemica allo sviluppo delle competenze e l’IFP (Istruzione e formazione professionale) nonché di alcune importanti iniziative condotte a livello locale.

Dal Polo Tecnologico, ci si attendono positive conseguenze in termini di attrattività e competitività del territorio di Seregno, di competitività delle imprese, di crescita economica e occupazionale del territorio.

Quello che si intende andare a configurare è un nuovo spazio urbano caratterizzato da una importante presenza di verde e finalizzato all’incremento del confort urbano. La realizzazione sarà ispirata a criteri di sostenibilità ed efficientamento energetico. Dal punto di vista finanziario, il Comune di Seregno sosterrà i costi dell’intervento: già in corso di realizzazione, tuttavia, saranno acquisite manifestazioni di interesse non vincolanti da parte di operatori economici interessati a usufruire dei nuovi servizi: con questi, quindi, si instaureranno successive partnership.

 

In base all’Accordo Attuativo, il ruolo di Arexpo sarà quello di individuare le modalità e le proposte del programma di intervento con la definizione di un cronoprogramma, la stesura del piano economico e finanziario oltre al supporto all’Amministrazione Comunale nell’iter procedurale. Il tempo di realizzazione del progetto, una volta ottenuto il finanziamento da Regione Lombardia nell’ambito del progetto AREST per l’attrattività e la competitività dei territori, è fissato in tre anni.

 

“Come Amministrazione abbiamo raccolto una sfida importante e suggestiva – spiega il sindaco di Seregno Alberto Rossi -: acquisire una delle aree più a lungo abbandonate e dismesse del tessuto urbano e trasformarla in un’opportunità di crescita, sviluppo ed evoluzione della nostra città. Con questo respiro e questa aspirazione abbiamo scelto la collaborazione di un partner prestigioso come Arexpo, confidando che possa trasfondere anche sul nostro territorio la preziosa esperienza maturata in altri contesti urbani. I lavori di programmazione e progettazione sono partiti con un ritmo ed una velocità davvero importante: in alcune riunioni ho potuto vedere già molto ben delineate le linee progettuali di partenza di un progetto che, come pochi altri, ha la forza di cambiare in senso positivo il volto della nostra città e il ruolo della stessa nel più ampio contesto territoriale. Dei tanti percorsi progettuali che abbiamo avviato come Amministrazione, certamente questo è tra quelli di cui siamo più orgogliosi”.

 

“L’accordo con il Comune di Seregno rappresenta per Arexpo -afferma l’amministratore delegato Igor De Biasio- un ulteriore passo in avanti nella strategia di collaborazione con le istituzioni del nostro territorio iniziata con le collaborazioni con Pavia, Rho e Lainate. La riqualificazione di aree che, come la ex clinica Santa Maria di Seregno, hanno bisogno di trovare un nuovo orizzonte è certamente importante sia sul fronte economico che su quello sociale e Arexpo dopo il successo del progetto MIND sull’area che ha ospitato Expo 2015 conferma di essere a fianco di tutti i comuni e gli enti pubblici interessati in progetti territoriali strategici”.

2020 - 2022 © Arexpo